Foto Antonio Taddei 15.10.2016 (527)

Salve a tutte e tutti,

Dopo il brevissimo viaggio a Malta questa settimana le nostre attività sono riprese a pieno regime, o meglio non ci siamo mai fermati e continuiamo ad andare avanti: se mai servisse ripeterselo, e alle volte serve ricordarlo, siamo davvero una gran bella comunità che mette passione in ciò che fa e questo è davvero un grande valore.

Facciamo ora un po’ di aggiornamenti flash e diamoci qualche news sulla nostra attività, moltissime sono le cose, da dove iniziare?

Proviamoci e provate a seguirmi e se metto troppa carne al fuoco ditemelo, mi serve per scrivere meglio la prossima volta.

Le strisce sono importanti!

La sicurezza stradale passa anche da qui (oltre che da una migliore educazione di chi guida…mi capita spesso di parlarne con molti di voi…diciamocelo: molta sregolatezza). Procedono i lavori del rifacimento della segnaletica orizzontale per la quale ho ricevuto anche qualche segnalazione in merito e che abbiamo già preso in carico.

Interventi sulle fognature per la risoluzione delle criticità derivanti dalle “Bombe d’acqua”

I cambiamenti climatici ci pongono di fronte a responsabilità importanti: cambiamento dei nostri stili di vita per affrontare e garantire ai nostri figli il futuro, misure e azioni per fronteggiare il presente. In questa logica di responsabilità ci siamo mossi e ci muoviamo.

Dopo l’installazione di nuove caditoie a “bocca di lupo” su tutta Piazza della Repubblica (a carico del Comune) sono partiti i lavori di Publiacqua per il miglioramento e potenziamento del sistema fognario del capoluogo. Adesso stiamo intervenendo sulla rotonda di Via della Pace – Via delle Fonti. Una volta concluso questo intervento i lavori si sposteranno su Via La Pira con un intervento importante sulla tubatura delle fognature e su Via dei Lavatoi dove è necessario intercettare le acque meteoriche e impedire che allaghino la circonvallazione.

Tutti questi interventi derivano da uno studio complesso, innovativo e articolato che abbiamo presentato in assemblea pubblica. Per chi non c’era e si è perso la presentazione ma è curioso (giustamente) allego il link da dove vedere tutte le slides presentate, buona lettura!

http://www.inostripassi.it/2017/03/17/modello-idrico-contro-gli-allagamenti/

Avanti tutta “su pe’ pitti”. Un paese bello senza barriere architettoniche, sicuro e bello per tutti quanti: dai bambini ai nonni, a tutti turisti con tutte le abilità.

Proprio in questi giorni la Centrale Unica di Committenza dell’Unione ha aperto il bando di gara per il rifacimento di Via Naldini. Finalmente si parte con la fase ultima della burocrazia e a breve i lavori. Recuperiamo la nostra storia, recuperiamo il bello e l’anima del nostro paese. Avanti tutta su pe’ pitti.

http://www.inostripassi.it/2017/01/11/riqualificazione-via-b-naldini/

Completata la gara per la nuova Palestra Operativa di Via Fontazzi

W lo sport! Forza che adesso che è stata selezionata la ditta esecutrice dei lavori il progetto palestra può partire davvero. Impegno preso e mantenuto, passo dopo passo.

Per i più curiosi (io lo sono) qui gli elaborati di progetto della nuova palestra, e buona lettura!

http://www.inostripassi.it/2017/02/09/nuova-palestra-progetto-esecutivo/

A breve la posa della prima pietra e via!

News da e su Sambuca:

Proseguono i lavori per la realizzazione dei nuovi giardini del Parco dell’Abate e devo dire che il progetto sta procedendo bene, sono convinto che sarà il parco pubblico più bello del Chianti una volta terminato.

http://www.inostripassi.it/2017/03/29/parco-urbano-dellabate/

Nel frattempo stiamo completando la progettazione preliminare della nuova Piazza Gramsci compreso il rifacimento della pavimentazione del Ponte di Romagliano, e presto organizzeremo un incontro per presentare l’esito di questo nostro impegno.

Intanto nella zona industriale si leggono dei segnali di ripresa e una vivacità interessante di diverse aziende. Ci stiamo impegnando come amministrazione su più fronti: miglioramento delle infrastrutture dell’area, efficientamento della macchina amministrativa per il rilascio delle autorizzazioni di competenza e attivazione di politiche e strumenti per l’attrazione di nuove imprese nell’area aprendo anche un tavolo di confronto con gli imprenditori locali.

In questa direzione procedono i lavori di TIM per la posa della fibra ottica, il cui completamento con l’attivazione del servizio di Banda Ultra larga è previsto per fine giugno al massimo luglio. Oltre a questo intervento è in programmazione l’intera risistemazione e asfaltatura della Via Leonardo da Vinci.

Info su San Donato in Poggio:

Dopo la presentazione pubblica del progetto preliminare della nuova Scuola di San Donato in Poggio, a breve apriremo il confronto e la partecipazione sul tema come annunciato durante l’assemblea pubblica.

http://www.inostripassi.it/2017/04/19/una-nuova-scuola-aperta-da-mattina-a-sera/

Nel frattempo rivisiteremo l’intero progetto dei marciapiedi di Pietracupa per poi sottoporlo di nuovo al confronto correggendo le criticità emerse per quanto possibile tecnicamente.

Non avviando questo progetto abbiamo deciso dunque di non fermare gli investimenti ma di procedere con i due progetti immediatamente seguenti in termini di priorità sulla frazione: asfaltatura di Via Brunetto Latini e asfaltatura dei marciapiedi di Via Boccaccio; oltre a questo procederemo a esaurimento budget con alcuni interventi di manutenzione stradale su via Senese (zona Poste) e Strada di Montecchio (parte pubblica asfaltata). In questi interventi è compresa anche la ricollocazione di una pensilina per attesa del Bus lungo la provinciale all’ingresso di San Donato in Poggio.

Tavarnelle come sarà: torniamo a parlare di progetto di comunità e di città pubblica

Le anche recenti discussioni sulla viabilità, ciclabile o meno, fatte su facebook, le richieste delle nostre piazze, strade e borghi, la recente apertura al pubblico del parcheggio sotto Piazza Matteotti riportano la nostra attenzione allo sviluppo di un progetto condiviso nella comunità, questo si chiama Piano Operativo Comunale (per chi non “mastica” queste parole Piano Regolatore). Entro l’anno è prevista la sua adozione, e a parte questa informazione di servizio, ne dovremo parlare perché contiene scelte importanti per il futuro del nostro bel territorio. Io inizierei a parlare di come si costruisce un centro da una lunga strada…avanti…e parleremo della storia e del futuro di Tavarnelle.

Barberino e Tavarnelle verso la fusione e un pensiero su Marcialla

Come sapete io credo molto nella fusione dei nostri comuni, strumento di verità storica, che crea risorse economiche importantissime, che ci permette di pensare un futuro per le nostre comunità. È in partenza il percorso di partecipazione promosso dalle amministrazioni comunali e finanziato da regione Toscana. Inizieremo nelle prossime settimane a lavorare con i gruppi consiliari, con i portatori di interessi, le associazioni e con tutti i cittadini. Mettiamoci passione perché il nostro futuro la richiede!

Una domanda che secondo me dovremmo farci: ma Marcialla? Un bellissimo paese coese e unito ma amministrativamente diviso tra Comune di Certaldo e di Barberino. Ma se fosse tutto riunito sotto il Comune di Barberino? E se fosse tutto riunito nel Comune Unico di Barberino e Tavarnelle? Io credo che debba essere aperto un confronto con i cittadini su questa opportunità. Motivo di partenza per cui non la scarterei? Semplice: far beneficiare tutti i cittadini di Marcialla delle risorse che la Fusione metterà a disposizione e non solo una parte di loro, mi sembrerebbe interessante e giusto! Parliamone, prima di tutto il confronto.

Grazie del tempo che avete passato con me, non vi voglio trattenere troppo a lungo, ci siamo dati molti aggiornamenti e so che molto ancora c’è da dirsi e da raccontarsi. Lo faremo nella prossima newsletter o ce lo diremo di persona, o qui.

A presto per nuovi aggiornamenti e aspetto i vostri commenti e suggerimenti.

Un abbraccio,

David Baroncelli

  1. Donatella Pasquali says:

    Leggere qui l’andamento di tutto quello che l’Amministrazione fa, nel rispetto delle promesse che diventano realtà e’ utile e necessario. Grazie per tenervi aggiornati. Marcialla? Giusto sentire le persone di Marcialla che da tantissimo tempo vivono i disagi di avere un paese “diviso in due”. Sulla fusione mi viene da dire che non trovo motivo per non farla.

  2. Carissimo,da persona anziana quale sono,credo che prima e’ necessario finire e poi ricominciare. Con affetto e apprezzamento Carla Brotini

    • Certo. Percorso chiari ed evidenti. Concludere con gli impegni presi e poi procedere verso ulteriori progetti è senza dubbio condivisibile ma è altrettanto giusto credo aprire delle discussioni con responsabilità e chiarezza. Tutto qua. Grazie Carla. Un abbraccio David.

  3. Ilaria says:

    Vorrei proporre di cambiare la maniglia del cancello laterale del cimitero di San Donato, sono mesi che chiamo per segnalare il mal funzionamento, viene continuamente rattoppata e continuamente la trovo rotta, ultimamente si sfila dalla propia sede e quindi non si riesce ad entrare o a uscire…

  4. Raffaele Tasso says:

    Che Tavarnelle, l’amministrazione, gli amministratori, i cittadini tavarnellini e non, che sono una gran bella comunità che partecipa, che esprime le proprie opinioni, idee condivisibili, non condivisibili, giuste o sbagliate, sono la democrazia, la ricchezza che fa bene in primis ai suoi amministratori, una realtà che merita essere evidenziata, come scrive il sindaco nel suo post, in altre parole sono il termometro della situazione che serve soprattutto a coloro che hanno a cuore i problemi della collettività e come dice lo stesso sindaco Baroncelli . In altre parole la politica deve essere al servizio dei cittadini e, chi meglio dell’attuale amministrazione mi chiedo, lo abbia fatto fino adesso? Fermo restando l’operato encomiabile dell’amministrazione, degna di lode e di elogio per tutti i cantieri, e opere pubbliche che sta realizzando e realizzerà entro il 2018 nel territorio e frazioni, mi soffermo volentieri a esprime una mia riflessione, valutazione sulla fusione dei due comuni Tavarnelle e Barberino che oramai sono la più naturale prosecuzione dopo l’accorpamento dei maggiori e più importanti servizi per la collettività che da anni stanno già dando. Bello e abbastanza appropriato trovo il quesito su Marcialla, se con Barberino o con Certaldo, se passione dobbiamo metterci come chiede il sindaco, a primo acchito la mia passione mi porta a dire con Barberino Val d’Elsa che dista metà dei chilometri che separano la frazione da Certaldo, un nucleo così piccolo di abitanti in gran parte anziani, non possono che beneficiare ancora meglio dei servizi erogati da un solo comune. E credetemi non occorre consultare le origini di Marcialla citata in una mappa realizzata da Leonardo da Vinci, anche se custodita nella biblioteca Reale dei Windor, occorre solo buon senso e praticità delle cose. I frutti arriveranno.

  5. bruno daddi says:

    apprezzo molto l’impegno del Sindaco e di tutta l’Amministrazione da vecchio “nativo ” di Tavarnelle e mi permetto di segnalare un piccolo lavoro : il muro d’accesso al cimitero di Tavarnelle, che adrebbe riparato, restaurato e non sostituito Come fu fatto per il tratto di via B.Naldini dalla misericordia all’ospedale: Lo dobbiamo per rispetto ai nostri morti che sono anche la nostra memoria storica. Grazie complimenti e buon proseguimento . Bruno Daddi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>